Ultimi contributi

Due dottorati in gender studies

In occasione del Bando di Dottorato XXXVIII Ciclo, segnaliamo l’uscita di due proposte per Gender Studies. Il primo bando è promosso dall’Università di Bari, e si propone di formare esperti altamente qualificati  nel campo degli Studi di Genere e Intersezionali; la scadenza per presentare la candidatura è il 21 luglio. https://bandi.miur.it/doctorate.php/public/fellowship/id_fellow/213506 Il secondo bando è stato pubblicato dall’Università di Palermo, si situa nell’ambito delle scienze giuridiche, e coinvolge il Centro

davidsassoli

Questa notte ci ha lasciato David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo, impegnato nel sostegno dei valori democratici dell’Europa, nella battaglia per i diritti umani, e nella lotta contro la violenza sulle donne. Lo scorso giugno aveva risposto al nostra appello – come Accademic Network UNIRE – in difesa della Convenzione di Istanbul, dopo l’annuncio di recesso da parte della Turchia. Alleghiamo ancora quella sua lettera, così preziosa per la chiarezza

work

Con la Legge n. 4 del 2021 è stata ratificata e resa esecutiva la Convenzione dell’Organizzazione internazionale del lavoro n. 190 sull’eliminazione della violenza e delle molestie sul luogo di lavoro, adottata a Ginevra il 21 giugno 2019. Il provvedimento chiarisce l’ambito di applicazione e detta le regole per la prevenzione e tutela dei lavoratori dipendenti cui si affiancheranno attività di orientamento e formazione. La Legge n. 4 del 15

Dal progetto alla rete accademica UN.I.RE

Lo scorso 10 maggio si è svolta presso il Senato della Repubblica la Conferenza Nazionale “Il ruolo dell’università nel contrasto alla violenza di genere. Per la costituzione della Rete Accademica UN.I.RE. a dieci anni dalla firma della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica”. La conferenza è stata promossa dalla Commissione d’Inchiesta sul Femminicidio (presieduta dalla sen. Valeria Valente) assieme

logoistat

E’ stato pubblicato il Rapporto ISTAT sui dati relativi alle chiamate al 1522 durante il 2020 e sugli accessi ai servizi, in particolare ai Centri antiviolenza. I numeri sono impietosi. Le chiamate al 1522 nel 2020 sono aumentate del 79,5% rispetto al 2019. Nei primi cinque mesi del 2020, 20.525 donne si sono rivolte ai Centri antiviolenza; nell’8,6% dei casi, la violenza scaturisce dal periodo di convivenza forzata durante il

La violenza di genere e l'emergenza sanitaria

La situazione di emergenza sanitaria da COVID-19 che ha coinvolto l’intero Paese ha imposto misure di contenimento del contagio, che prevedono la permanenza di tutti presso la propria abitazione, con l’eccezione di comprovate esigenze (lavorative, di salute, necessità motivate). La Ministra della Famiglia e delle Pari Opportunità on. Bonetti già aveva segnalato il problema di una convivenza forzata in situazioni di violenza di genere, richiamando alla sensibilizzazione e alla presenza